benessere professionale

Come inserire valore sociale nel proprio business

Più volte mi sono trovato a combattere con diversi imprenditori sul concetto di “valore sociale” del prodotto.
Il mio obiettivo è quello di insegnare agli imprenditori  con cui collaboro di distaccarsi per un attimo dalla semplice concezione di profitto per entrare in una visione più ampia che comprenda anche il “valore sociale” che il prodotto/servizio offerto produce.

In questo video di Harish Manwani, (COO, Unilever ) riesce in pochi minuti a spiegare in modo sintetico e chiaro qual è il modello da attuare per rispondere a queste due domande:

  • Come posso creare un modello che mi permetta di guadagnare e fare del bene contemporaneamente?
  • Come devo agire per fare grandi affari ma al contempo salvaguardare al massimo l’ambiente?

Un tale modello si basa esclusivamente sul fare bene e fare del bene!

La risposta è inserire nel proprio modello di crescita a 3C la quarta C definita da Harish: “crescita responsabile

Sono dell’idea che per avere un mondo migliore bisogna creare importanti partnership tra leader e imprenditori che basano il loro business sul valore sociale, dove il primo risultato che si otterrà sarà  un cambiamento positivo della società in cui viviamo e il secondo risultato sarà quello di ottenere ottimi profitti, come riconoscenza di quanto di buono e utile è stato fatto per la comunità.

 

Salva

Salva

benessere professionale

Se non investi nella formazione…… rimani nel pentolone !

9 Cominciamo dal fondo del titolo di questo articolo, il pentolone ! Ma di che cosa si tratta ? starai pensando…….

Sicuramente avrai sentito parlare della metafora della rana nel pentolone….. No?!?!

Provvedo subito, ecco qui di seguito un bel riassunto della storia della Rana bollita:

“Immaginate un pentolone pieno di acqua fredda nel quale nuota tranquillamente una rana. Continua a leggere

benessere professionale

Quanto è “petaloso” il tuo Business ?

petaloso In questi giorni gira viralmente sui social la storia di Matteo, un bambino di Ferrara, che nel proprio tema ha defnito il suo fiore “petaloso”!! La maestra piacevolmente colpita “dall’errore” invia una lettera all’accademia della crusca (l’istituto nazionale per la salvaguardia e lo studio della lingua italiana) sottolineando la spontanea unicità e creatività del bambino.

La risposta dell’accademia sono si fa attendere:

Continua a leggere

benessere professionale

Personal Branding: Sei un professionista o IL PROFESSIONISTA ?

Una delle domande più stimolanti che faccio quando ho un colloquio conoscitivo con un libero professionista è: “che lavoro fai?“…….
Domanda banale ? facile ? serve solo per capire che attività svolge ?

Quella che sembra all’apparenza una semplice domanda, in realtà provoca una risposta che contiene tante informazioni sull‘identità professionale di chi risponde.

Tu che cosa avresti risposto ? ……. sono UN avvocato, UN webmaster, UN personal trainer…..

Posso garantirti che più del 90% dei professionisti a cui faccio questa domanda si limita a rispondere inserendosi in una categoria lavorativa generica e non sa andare oltre ! Continua a leggere

benessere professionale

Come superare i blocchi mentali

Certe volte  l’unica ostacolo che non ti permette di andare avanti e raggiungere i tuoi obiettivi sei tu stesso, o meglio, ciò che pensa la tua mente.

Ti spiego meglio: se non controlli l atua mente questa finirà per controllarti. Non c’è bisogno di aggiungere altro. Ad un certo punto della tua vita, la mente e le credenze tossiche che contiene (definiti paradigmi), si trasformano in una prigione che limita il tuo potenziale e la tua prospettiva

Questi sono i blocchi mentali!

Entriamo nel dettaglio dei blocchi mentali

Possiamo definire i blocchi mentali come l’esercito delle abitudini negative che fungono da guardiani del tuo cambiamento positivo. Continua a leggere